Come sviluppare l’intelligenza emotiva

Intelligenza emotiva, qualcuno già la conoscerà, qualcun altro invece l’avrà sentita dire o magari non la conosce affatto. Eppure è anche abbastanza importante.

L’intelligenza emotiva infatti, è quella capacità che ci aiuta nella gestione dei rapporti, ed è stata definita da Peter Salovey e John D.Mayer, nel 1990, come “la capacità di controllare i sentimenti e le emozioni proprie e altrui, distinguerle e utilizzare queste informazioni, per guidare i propri pensieri e le proprie azioni“.

Riassumendo, è la nostra capacità di avere autocontrollo nel gestire i nostri stati emotivi, e di adattare il nostro comportamento, agli stati emotivi altrui, per creare relazioni migliori.

Processed with VSCO with a6 preset

Una qualità, che può aiutarci molto nella vita. Ecco perchè, in questo articolo andremo a vedere, quali abilità comprende l’intelligenza emotiva, 4 suggerimenti per capire come sviluppare l’intelligenza emotiva e quali sono le difficoltà più comuni che non rendono semplice alle persone svilupparla.

Componenti dell’intelligenza emotiva

L’intelligenza emotiva è stata definita da Daniel Goleman, come la competenza che più delle altre, consente alle persone di avere successo nella vita privata e lavorativa.

E’ una competenza che ci può aiutare molto sia nel migliorare i rapporti con gli altri, migliorando la nostra comunicazione e la nostra capacità di adattarci, sia nel gestire emozioni, come rabbia, paura, dolore ecc..Così da fare azioni migliori.

Adesso, vediamo cosa comprende:

  • La consapevolezza, che è la conoscenza dei nostri stati interiori, delle nostre emozioni e dei nostri sentimenti.
  • La capacità di avere autocontrollo. Ossia il dominare i nostri stati e regolare la loro espressione, dominando gli istinti primordiali, così da riuscire a fare ciò che sappiamo essere giusto e non quello che abbiamo sempre fatto. (Ad esempio andare a correre, invece che stare sul divano 🙂 )
  • Saper comprendere i motivi che spingono all’azione noi e le altre persone, capire i perchè di certi atteggiamenti e comportamenti.
  • Saper riconoscere le emozioni che provano gli altri, sviluppando l’empatia.
  • Riuscire a stare con le altre persone, capendo cosa succede fra loro, e adattando i nostri comportamenti. Sviluppando quindi una buona dose di Abilità sociali.

Ok tutto molto bello, ma come si sviluppano queste abilità?

E’ possibile sviluppare l’intelligenza emotiva? Ci si nasce o si impara?

Si è possibile, e forse potresti far parte anche di quelle persone che hanno già una buona dose di intelligenza emotiva.

Mi spiego meglio.

Ci sono persone, che possono già avere una predisposizione, nell’essere intelligenti emotivamente, o che hanno già sviluppato l’intelligenza emotiva, in modo inconsapevole.

Alcuni tipi di lavori, di educazione ricevuta durante l’infanzia, di esperienze vissute, o di lavoro fatto su noi stessi, possono esserci stati di aiuto, nello svilupparla e nel migliorarla.

Io ad esempio, sono una di queste persone che l’ha sviluppata e migliorata in maniera inconsapevole. Ho conosciuto un giorno il termine intelligenza emotiva, mi sono informato, ed ho notato che molte caratteristiche già le avevo, mentre altre le dovevo migliorare.

Cosa che credo non sia poi così rara, magari potrebbe essere successa anche a te poco fà mentre leggevi le caratteristiche. Se però non ti ci sei riconosciuto, stai sereno.

Credo infatti che essendo una competenza, chiunque la possa sviluppare e apprendere in autonomia, anticipando i tempi, che magari gli avrebbe fatto aspettare la vita.

Se poi sei qua, già sei avanti a tutte quelle persone che calpestano le emozioni delle altre persone e che non pensano neanche a cosa possa essere l’intelligenza emotiva.

Quindi bravo! E se vuoi, adesso puoi leggere, segnarti e poi mettere in atto, i 4 suggerimenti su come sviluppare l’intelligenza emotiva che trovi qua sotto.

4 suggerimenti per sviluppare l’intelligenza emotiva

L'immagine raffigura una persona che si allena a sviluppare l'intelligenza emotiva

1- Comprendi le tue emozioni

La prima cosa da fare per sviluppare o migliorare la propria intelligenza emotiva, è quella di riconoscere le proprie emozioni, osservando il proprio corpo.

Per farlo, puoi provare, nel momento in cui sperimenti un’emozione, ad osservare i tuoi cambiamenti fisiologici, come il battito cardiaco e il movimento delle mani, identificando il punto, nel quale senti più presente l’emozione.

Una volta che hai individuato l’emozione, allenati ad ampliare il tuo vocabolario emotivo.

Per farlo, ti basterà dare un nome specifico, alle emozioni. Ad esempio, se sei felice, distingui fra gratitudine, soddisfazione, euforia, gioia ecc. Ripetendo lo stesso meccanismo, anche quando proverai emozioni negative.

Più farai questo esercizio, e più amplierai il tuo vocabolario emotivo, diventando sempre più consapevole delle tue emozioni, cosa che ti sarà di aiuto, anche per riconoscere quelle altrui.

2-Osserva e dirigi le emozioni negative

Un’altra cosa molto utile, è quella di allenarsi a non reagire alle emozioni che ci arrivano, ma di dirigerle in azioni specifiche.

Non stò dicendo di soffocarle è, ma quando ad esempio arriva l’emozione negativa, aspetta prima di dire qualcosa o di reagire tirando un cazzotto al muro, urlando o lanciando ciò che hai davanti. 😀

Allenati ad osservarla, e fai un respiro profondo contando fino a 10, per poi dirigere nel miglior modo questa energia.

Un’altra pratica per osservare e dirigere le emozioni, è quella di rilassarti con 3 respiri profondi, ed immaginare le conseguenze che può avere un tuo atteggiamento.

Questo, ti aiuterà nel continuare a comprendere le emozioni, ma a non essere loro “schiavo”, migliorando così, l’autocontrollo.

3-Capisci i tuoi attivatori

Un’altra pratica, utile per sviluppare o migliorare l’intelligenza emotiva, è quella di comprendere quelle situazioni, che scatenano in noi una reazione istintiva, guidata dalle nostre emozioni.

Situazioni come il vedere un qualcosa, il sentire una determinata frase, il percepire una sensazione, possono essere tutti attivatori che mettono in moto un nostro pensiero, e poi un nostro comportamento.

Ecco, quando accade, sforzati nel capire perchè ti comporti così.

A cosa ti ha fatto pensare? Quale è stato il motivo che ti ha spinto ad agire? Che significato hai dato a quell’evento?

Diventarne consapevole, è già un grande passo. Con il tempo poi, potrai lavorare sul cambiare il significato e la percezione che attribuisci a quell’evento, per cambiare poi il tuo comportamento.

Allenandoti a fare questo ragionamento, con il tempo lo farai in modo automatico anche verso le altre persone.

Inizierai a chiederti il perchè di certi comportamenti, ed inizierai a comprendere, oltre i tuoi comportamenti, anche quelli altrui, migliorando la tua intelligenza emotiva.

4-Comprendi gli altri

L'immagine raffigura una persona che parla e l'altra che cerca di comprendere l'altra persona utilizzando l'intelligenza emotiva

Ultimo step, è quello di comprendere le altre persone.

Per allenarti a comprendere gli altri, un’esercizio che può essere utile e che ho fatto anche io, è quello di guardare i passanti e cercare di capire i loro stati d’animo, osservando le loro espressioni, i loro gesti, o se ce ne è l’opportunità, anche il loro tono della voce.

Non devi fare lo stalker eh, 🙂 devi solo provare a calarti nei panni delle altre persone e cercare di comprenderle.

Cerca di capire come si sentono, perchè hanno quella camminata, perchè gesticolano in quel modo, o hanno quell’espressione, scendi più in profondità.

Poi è ovvio che non avrai mai la certezza di ciò che hai pensato,(a meno che tu non vada a chiederglielo di persona e che non ti consiglio 😀 ) però è un’ottimo allenamento per iniziare a comprendere gli altri.

Puoi farlo anche con i tuoi amici, o con le persone più vicine a te, con le quali puoi anche parlare e cercare di capire se le tue supposizioni, erano fondate.

Questo, diciamo che è lo step un pò meno semplice.

Ma se avrai agito bene sui precedenti tre step, anche questo ti risulterà più semplice, dato che avrai imparato prima a farlo su di te, e non c’è conoscenza più efficace di quella su te stesso, per comprendere le altre persone.

Se poi vuoi saperne di più su come comprendere le altre persone, un libro interessante e ricco di spunti, lo puoi trovare su Amazon cliccando qui.

Fra l’altro, mentre scrivo, è anche fra i libri gratuiti di Kindle Unlimited. Se non sei iscritto, e vuoi iscriverti con il primo mese gratuito, clicca qui.

Riflessione sull’utilità dell’intelligenza emotiva e link utili per continuare

Vedrai che dopo che avrai messo in pratica i suggerimenti, per un pò di tempo, ti renderai conto di molte più cose che ti succedono intorno.

Comprenderai quando una persona si stà per arrabbiare, comprenderai come adeguare il tuo linguaggio in base alla situazione, comprenderai i tuoi istinti e li riuscirai a “dominare”, facendo cose più giuste, migliori, e più sostenibili.

Senza contare il fatto, che riuscirai in modo più semplice a metterti nei panni degli altri, a comprendere cosa vogliono e cosa pensano. E credo che questo non abbia eguali.

Perciò esercitati! E se vuoi sviluppare l’intelligenza emotiva in modo più rapido, o vuoi saperne di più, trovi la presentazione di un videocorso sull’intelligenza emotiva con le prime 3 lezioni gratuite cliccando qui.

Mentre, se vuoi maggiori informazioni, su come comunicare con intelligenza emotiva, ne ho parlato in un altro articolo che trovi cliccando qua.

Se invece non ti risulta semplice, gestire le tue emozioni, sappi che ho parlato di come gestire le proprie emozioni, in un altro articolo, che trovi cliccando qui.

Concludendo

Siamo arrivati alla fine amico Walker, rinnovo il consiglio di salvarti l’articolo per leggerlo in serenità e metterlo in pratica.

Fammi sapere poi, se hai trovato cose non semplici da mettere in pratica e cosa ti potrebbe essere più utile per capire come sviluppare l’intelligenza emotiva. Scrivimi su Instagram cliccando qua o su Facebook cliccando qua. 🙂

A presto Walker!

Un abbraccio.

Francesco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: