Consapevolezza: 9 suggerimenti per svilupparla

Consapevolezza! O che è questa parola che così in alto sembra portare?

E in effetti, in alto un pò ti porta. Diciamo che ti fa vedere le cose da un nuovo punto di vista. Ma vediamo cosa significa essere consapevole.

Cosa significa essere consapevole

Essere consapevole, significa riuscire a vedere la propria interpretazione della realtà, sganciandosi dall’interpretazione personale e comprendere la realtà per come è.

Capisco che a primo impatto, possa sembrare un concetto non semplice, ma semplificandolo, possiamo definirla come “il comprendere i filtri , con i quali vediamo il mondo e creiamo la nostra realtà”.

Spesso infatti, diamo giudizi e significati, ad atteggiamenti ed eventi che plasmano la nostra realtà, ma da dove arrivano quei giudizi?

Dai nostri pensieri, che generano in noi delle emozioni e quindi dei comportamenti.

L'immagine rappresenta una persona che è piena di pensieri che generano in lei inconsapevolezza mentre si sta allenando ad osservarli per sviluppare la consapevolezza.

Da cosa nasce la consapevolezza

Ecco, la consapevolezza, nasce dal porre l’attenzione al momento presente, senza farsi condizionare dal pensiero, ma limitandosi ad osservarlo e distinguerlo, per ritornare poi al presente.

Quando infatti, inizieremo a prestare attenzione al nostro pensiero, ci accorgeremo che vaga fra passato e futuro, stando lontano dal momento presente.

Non sò se è la prima volta che entri in contatto con questo argomento, tuttavia premetto che non sono concetti miei, ma sono cose che ho appreso soprattutto in libri letti e poi messi in pratica.

In questo articolo, andiamo a vedere i benefici della consapevolezza e 9 suggerimenti per svilupparla.

Benefici della consapevolezza

Una fra le più grandi utilità della consapevolezza, è quella di riuscire a comprendere lo stato attuale dei comportamenti, così ci dà poter intervenire per cambiarli in meglio.

Ne seguono poi svariati benefici:

  • Capacità decisionale migliore.
  • Focus migliore su obiettivi e maggiore disciplina.
  • Capacità di controllare il proprio stato emotivo.
  • Miglior contatto con se stessi ed i propri bisogni.
  • Miglior empatia e quindi migliori relazioni.
  • Miglior capacità, nel migliorare se stessi.
  • Maggior chiarezza mentale.

Differenze fra bassa ed alta consapevolezza

Chi ha una bassa consapevolezza, si preoccupa molto spesso, di cose che non sono importanti e vive in stati d’animo negativi. Ha molte convinzioni limitanti, che generano un pessimismo costante. E’ come se si identificasse nei propri processi di pensiero e nelle proprie emozioni e reazioni, ed è lo stato più normale.

Chi ha un’alta consapevolezza, è padrone della propria mente e riesce in maniera volontaria, ad indirizzare i propri pensieri, per raggiungere i propri obiettivi, dominando così anche le proprie emozioni.

L’inconsapevolezza del mondo moderno

Tutti viviamo inizialmente nell‘inconsapevolezza, io per primo per molti anni ci ho vissuto e credo sia anche una cosa normale dato che viviamo e veniamo educati dalla società.

E non voglio dire che sia cattiva eh! Andrebbe però bilanciata dato che la nostra società di educa all’inconsapevolezza completa.

Nella società infatti, ci sono delle regole e dei dogmi da rispettare, ci sono cose ritenute normali ed altre non normali, quindi veniamo condizionati a quei modelli di pensiero, allontanandoci dalla consapevolezza.

Esempio di inconsapevolezza moderna

Pensa a quante volte ci lamentiamo perchè magari ci hanno rigato la macchina, perchè ci si è rotto l’orologio, o perchè il nostro “status” rischia di essere compromesso?

Non è che sia una cosa sbagliata eh, penso che sia anche normale. Voglio solo dire che se diamo troppo peso a questi oggetti materiali, ed ai pensieri che nascono per questi oggetti, finiremo per identificarci con essi, e piomberemo nell’inconsapevolezza.

Quando si verificano questi avvenimenti infatti, il nostro cervello torna di continuo a pensare a questi fatti, creando emozioni negative, pensieri negativi ed azioni negative.

Ecco che poi magari rispondiamo male alla fidanzata, all’amico, al genitore, al partner ecc.. Per una cosa che è successa e sulla quale non abbiamo più controllo.

Con un pò di consapevolezza in più invece, riusciremmo a distaccarci da questi oggetti, e da questi eventi, trovando un significato diverso e più positivo in ciò che ci è successo.

Si può sviluppare la consapevolezza?

Certo che si può sviluppare la consapevolezza, e ci sono diversi modi! Qua sotto, ne trovi alcuni che ho utilizzato anche io per svilupparla.

(Alla fine dell’articolo, troverai poi due libri che mi hanno aiutato a sviluppare la consapevolezza.)

9 suggerimenti per aumentare la consapevolezza

L'immagine rappresenta una paesaggio dove la nebbia viene spazzata via dal sole e raffigura l'inconsapevolezza che viene eliminata dalla consapevolezza.

1. Accetta la verità

Quante volte raccontiamo delle bugie a noi stessi? Non sò se è il tuo caso, ma una volta era di sicuro il mio, e credo anche che lo sia di altre persone.

Lo facciamo, per tutelarci e sentirci meglio, ma è veramente utile?

Ogni volta che scegliamo una falsità, ogni volta che scegliamo una storia diversa da quella reale, la nostra consapevolezza si indebolirà, perchè andremo a creare un’ulteriore filtro che plasmerà la nostra realtà.

Ecco perchè è importante dire sempre la verità a se stessi, ed accettare ciò che accade senza opporre resistenza o controllarla.

E non voglio dire di arrendersi, voglio solo dire che se è accaduto, fa parte di quel momento, dobbiamo quindi accogli quell’emozione e focalizzare la nostra attenzione più che sul problema, sul come trovare un modo per risolvere quella situazione

2. Sviluppa il coraggio

Ogni volta che affronti una situazione con coraggio, aumenti la tua consapevolezza.

Un concetto che mi è stato molto utile, è comprendere che ogni evento che ci capita, è una sfida che ci lancia la vita, per imparare ad agire e crescere.

Se farai tua questa visione, cambierai il significato che darai agli eventi e tenderai ad essere più coraggioso, e ad accettarli con più facilità.

Potrebbe essere anche una bugia certo! Ma meglio una bugia potenziante rispetto a una depotenziante del tipo, “succede a me perchè sono sfigato” non pensi?

Se vuoi sposare questo concetto, un libro che mi ha trasferito questo modo di pensare, lo trovi su Amazon cliccando qua.

3.Esprimi compassione

La compassione, è quel senso di connessione con il mondo, è una forma di amore incondizionato.

Un’ottimo modo per esprimerla, è notare segni di inconsapevolezza prima dentro di te e poi nelle altre persone.

Puoi chiederti ad esempio, cosa odi profondamente? Chi non riesci a sopportare?

E’ un concetto un pò avanzato, perchè entrano in campo molti altri elementi come anche l’ego. Se vuoi capire meglio questo concetto e il concetto della consapevolezza, un libro che ti può essere molto utile, lo trovi su Amazon cliccando qui.

4.Orienta la tua attenzione

Quante volte siamo sovrappensiero durante il giorno? Io direi un’infinità.

Ok forse un’infinità è esagerato, tuttavia se abbiamo la mente distratta, saremo anche privi di consapevolezza, dato che non saremo nel presente e ci allontaneremo così dalle nostre priorità e dai nostri obiettivi.

Ecco che per evitare di andare sovrappensiero, e potenziare la nostra attenzione, ci viene in aiuto la meditazione, una pratica molto utile anche per aumentare la consapevolezza.

Puoi dedicarle anche solo 5 o 10 minuti al giorno, mettendoti seduto in una posizione comoda e prestando attenzione al tuo respiro.

La meditazione, porta con se notevoli benefici oltre al miglioramento dell’attenzione e della consapevolezza. Se vuoi conoscerli o vuoi più informazioni, ho parlato della meditazione e di come meditare, in un articolo che trovi cliccando qui.

5.Aumenta la tua conoscenza delle cose

Migliorare la conoscenza che abbiamo delle cose, può esserci utile per comprendere tutti i vari filtri con i quali è possibile guardare il mondo e che possono avere le persone.

L'immagine rappresenta dei punti interrogativi che devono essere risolti per aumentare le nsotre conoscenze così da sviluppare la consapevolezza.

Per aumentale le tue conoscenze, puoi partire da te stesso, ad esempio, puoi tenere un diario nel quale scrivere i tuoi pensieri, ed i tuoi stati d’animo.

Puoi anche cercare persone che stimolino la tua curiosità e che abbiano opinioni diverse dalle tue, cercando di capire il loro punto di vista.

Una cosa molto utile, può essere quella di guardare documentari, o leggere libri di persone che sono state consapevoli, cercando di comprendere i loro modelli di pensiero e farli tuoi.

Un personaggio che esprime in pieno la consapevolezza e sul quale ti consiglio di documentarti è Gandhi, c’è un bellissimo film sulla sua storia che mi ha ispirato e che sono sicuro potrà ispirare anche te.

Se poi vuoi comprendere il suo punto di vista con la lettura, c’è un libro che ti consiglio perchè trasferisce i suoi insegnamenti ed ha diversi spunti pratici. Se vuoi vederlo, lo trovi su Amazon cliccando qua.

6. Ridi alla vita

Quante volte facciamo un’errore, o succede un’evento spiacevole e ce la prendiamo con noi stessi, o con ciò che è successo?

Questo è naturale e comune certo, è anche vero però che causerà pensieri ed emozioni negative, portandoci nell’inconsapevolezza.

Ridere di noi stessi o di una situazione in generale invece, ci aiuterà durante le giornate ad avere un’umore più elevato, ed a vivere la vita con più leggerezza.

Ridere inoltre, ci apre al momento presente e quindi alla consapevolezza. Secondo uno studio infatti, la meditazione e la risata accenderebbero le stesse aree del cervello.

Un buon motivo per praticarle entrambe! Se poi vuoi saperne di più, su come ridere alla vita e prendendosi meno sul serio, ne ho parlato in un articolo che trovi cliccando qui.

7.Cura la tua energia

L’energia è il fulcro di tutto! Noi stessi siamo energia.

Ecco perchè è importante, fare attenzione ai cibi che mettiamo nel nostro corpo, fare attenzione all’esercizio fisico che facciamo o non facciamo durante il giorno e fare attenzione alle informazioni che mettiamo nella nostra mente.

Se non starai attento, a questi tre fattori, potresti avere dei cali di energie, potresti controllare meno i tuoi pensieri e le tue emozioni, lasciando così spazio all’inconsapevolezza.

Prenditi quindi cura della tua energia e se vuoi saperne di più su come gestirla al meglio, ho parlato di come aumentare l’energia in un articolo che trovi cliccando qui. Mentre ho parlato in un altro articolo di come gestirla meglio. Se vuoi leggerlo clicca qua.

8.Osserva il pensiero

Altra pratica per sviluppare la consapevolezza, è allenarti ad osservare il tuo pensiero.

Puoi farlo durante il giorno, mentre fai attività normali, come prendere un’aperitivo con un amico, mentre cammini, mentre guardi la televisione o mentre studi qualcosa.

Osserva in modo semplice, quando il pensiero va nel passato o nel futuro, accorgitene e torna nel momento presente. Questo semplice esercizio, ti aiuterà a migliorare la tua consapevolezza.

Fai caso poi a che genere di pensieri crea la tua mente, quando va in questi due tempi e che emozioni genera in te.

Io scommetto che la maggior parte non saranno positivi! Poi però fammi sapere. 🙂

Un libro che ti spiega bene questo concetto, è uno dei due libri che ti consiglierò alla fine dell’articolo. Se vuoi vederlo, lo trovi su Amazon cliccando qua.

9.Sviluppa l’intelligenza emotiva

La ripropongo spesso l’intelligenza emotiva, perchè credo che sia una cosa fondamentale e che ci possa aiutare in diversi settori della nostra vita.

Magari sei anche già intelligente emotivamente, ed è possibile, potresti anche riconoscerti in ciò che segue, ad ogni modo, credo che svilupparla o migliorarla, crei in noi grande consapevolezza.

L'immagine rappresenta il cervello emozionale e quello razionale dell'intelligenza emotiva che può essere utile per sviluppare la consapevolezza.

Goleman definisce l’intelligenza emotiva, come la capacità di conoscere le proprie emozioni e quelle altrui così da direzionare i propri comportamenti, per raggiungere il miglior risultato.

Se ci fai caso, ha una definizione molto simile a quella della consapevolezza. Fra l’altro, sempre Goleman, l’ha definita come la competenza che più incide sul successo di una persona, essendo composta dall”autocontrollo, la perseveranza e l’empatia.

Tre qualità, che hanno un ruolo fondamentale nella consapevolezza, ed a pensarci bene, non sò se è la consapevolezza che ci fa diventare intelligenti emotivamente, o se è l’intelligenza emotiva che ci rende consapevoli.

Forse le cose si compensano. Detto questo, se vuoi saperne di più sull’intelligenza emotiva o vuoi capire come svilupparla, ne ho parlato in un articolo al quale puoi accedere, cliccando qui.

Da dove iniziare

Bene amico Walker! Siamo arrivati al termine di questo articolo, che ti consiglio di salvarti, perlomeno il link, così che puoi riguardartelo più volte, mettendo in pratica, sempre più suggerimenti.

E la domanda potrebbe essere! Bene e da dove inizio???

Domanda lecita, alla quale però devo rimandare la risposta a te stesso.

Infatti, secondo il mio parere, sarebbe bene partire dal punto nel quale ci sentiamo più deboli e procedere poi per gradi, punto dopo punto.

Vedi un pò la consapevolezza, come un muscolo da allenare, se ti metti a fare 100mila esercizi tutti insieme, il giorno dopo sarai “tutto rotto”, perciò vai per gradi.

Se poi vuoi un consiglio, inizia con l’osservare il tuo pensiero (punto 8) e leggiti quei due libri che ti ho consigliato e che per praticità, ti metto anche qua sotto perchè sono stati fondamentali nel far evolvere la mia consapevolezza.

Trovi entrambi i libri su Amazon. Trovi il primo cliccando qui e trovi il secondo cliccando qua.

Concludendo

Concludendo metti in pratica per sviluppare la tua consapevolezza, e se ti va, fammi sapere se hai domande, o se hai trovato cose non semplici per sviluppare la consapevolezza.

A presto Walker!

Un abbraccio.

Francesco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: