Come organizzare la propria giornata per essere più produttivo, in 5 step

Non so te ma io non ho mai organizzato la mia giornata fino a che non ne ho capite le potenzialità quando ho iniziato a lavorare in ambito commerciale.

Anche se lì ho iniziato in realtà ad organizzare le mie giornate lavorative..

Ho capito proprio in questo modo, quanto organizzare la mia giornata potesse essere utile anche per migliorare me stesso, per essere più efficace, più sereno e per dare vita a nuovi progetti e idee.

L'immagine rappresenta l'agenda con la quale una persona organizza la propria giornata per essere più produttivo.

Ho iniziato così a pianificare la mia giornata ogni giorno, facendola diventare una nuova abitudine che mi aiuta a gestire meglio il mio tempo ed a migliorare i miei risultati.

Ecco perchè, in questo articolo, andiamo a vedere 5 step per organizzare al meglio la propria giornata, ed essere più produttivi.

1. Utilizza un’agenda

L’agenda è la base dalla quale partire per avere il giusto focus giornaliero, sulle nostre attività.

Puoi usare agende giornaliere, settimanali o mensili sia cartacee che digitali asseconda delle tue esigenze.

Io ad esempio preferisco un’agenda cartacea perchè mi rimangono più impresse le cose, ed il depennare poi le attività che porto a termine mi da una certa soddisfazione.

Ad ogni modo, qualunque strumento tu scelga, credo che l’importante sia utilizzare un unico strumento per non fare confusione ed avere tutto sotto controllo.

(Se vuoi vedere l’agenda che utilizzo io, la troverai alla fine dell’articolo)

Controlla la tua giornata, o la tua giornata controllerà te” – Jim Rohn

2. Sviluppa una visione di insieme

C’è stato un momento, fra progetti da portare avanti, lavoro, cose da studiare e cose da fare per la casa, che stavo impazzendo.

Non riuscivo ad avere una visione delle attività che avevano una priorità nella mia giornata e se ci riuscivo, mi ci voleva troppo tempo.

Lo sviluppare una visione d’insieme, mi ha aiutato nel gestire al meglio i miei impegni, ed a dargli la giusta priorità, organizzando così anche meglio le mie giornate.

Per creare una visione d’insieme, io utilizzo una lavagna che suddivido per tipologie di cose da fare e all’interno di queste aree, inserisco poi tutte le attività che devo fare con le relative scadenze..

Cosa abbastanza semplice e che mi aiuta ad avere tutto sotto controllo, con un semplice sguardo.

Per me è utile perchè ho più progetti, corsi e libri da voler studiare, forse per te non sarà lo stesso, ad ogni modo se vuoi saperne di più sul metodo che utilizzo io, ne ho parlato in un articolo che trovi cliccando qui.

3. Blocca il tempo

Quando organizzavo le attività senza prevedere un tempo specifico, succedeva che neanche mi accorgevo di quante cose potevo fare durante la giornata, ed il tempo che ci mettevo a svolgere le attività, era sempre più lungo.

Quando poi ho iniziato a bloccare il tempo, per ogni attività che mettevo in agenda…

Ho iniziato ad avere una visione più chiara delle attività che potevo portare a termine durante la giornata e così ho iniziato ad incastrare le giuste attività nella mia agenda.

Inoltre, il definire un tempo di inizio e fine della stessa attività, mi ha anche aiutato a ad essere più rapido nell’agire, così da fare più cose.

Una cosa che però mi capitava all’inizio, era che sottostimavo il tempo.

Ovvero credevo di portare a termine un compito in meno tempo di quello necessario e questo mi portava a non fare le giuste pause, creando stress e insoddisfazione, anche se poi comunque “il mio” lo facevo comunque.

Ecco perchè oltre a bloccare il tempo, potrebbe esserti utile anche sovrastimare il tempo che credi di metterci per terminare l’attività, dato che poi è sempre più gratificante vedere che ci mettiamo meno tempo di ciò che prevediamo, facendo così anche delle pause. 😀

Ovvio che poi è inutile esagerare in modo consapevole e una via di mezzo è spesso la soluzione migliore.

4. Prevedi il tempo libero

L'immagine rappresenta una persona che ha pianificato le proprie pause nell'organizzare la propria giornata.

Come inserisci il tempo per gli impegni, pianifica anche il tempo libero.

Tempo nel quale puoi guardare un film, puoi andare sui social o puoi fare quelle cose utili per rilassarti e recuperare le energie, un tempo in cui il tuo cervello si ricrea per fare in modo di lavorare meglio dopo.

Questo ti aiuterà anche nell’evitare le distrazioni durante le tue attività, perchè saprai già, quando ti dedicherai a quelle distrazioni.

5.Falla diventare un abitudine

Fai che la pianificazione diventi per te un abitudine, individua quindi un momento nel quale è più semplice pianificare.

Può essere la sera dopo esserti lavato i denti, la mattina dopo o prima di colazione, la sera prima di andare a letto, vedi te.

Io preferisco la sera, così da avere più tempo la mattina per la mia routine ed avere già tutto organizzato, ma questo è soggettivo…

Trova il tuo momento ideale ma se vuoi essere più efficace pianifica! 🙂

Car* Walker, è arrivato il momento che tu decida se passare oltre a questo articolo, se iniziare a pianificare la tua giornata, o se rivedere i modi nei quali la pianificavi magari prendendo qualche spunto da questo articolo.

Se hai scelto una delle ultime due alternative, continua pure a leggere.

Infatti ti avevo detto all’inizio dell’articolo che ti avrei segnalato l’agenda che utilizzo io.

In realtà non so se sia giusto, perchè credo che l’agenda da utilizzare sia abbastanza soggettiva per ognuno di noi.

Io ad esempio utilizzo un’agenda settimanale, con anche un calendario mensile integrato, perchè mi permette di inserire oltre alle attività, anche i miei obiettivi.

Ad ogni modo, se hai le mie stesse esigenze, puoi vedere quella che utilizzo cliccando qui.

Se poi dopo aver letto l’articolo su come organizzare la tua giornata, vuoi altri spunti, per essere più produttivo, un libro fondamentale per l’organizzazione personale lo puoi trovare su Amazon cliccando qui.

Altrimenti, se vuoi degli spunti per gestire meglio il tuo tempo, ne ho parlato in un articolo che trovi cliccando qua.

Concludendo

Concludendo fammi sapere quale di questi spunti hai fatto tuo, quali sono le tue difficoltà nell’organizzare la tua giornata e cosa potrebbe esserti più utile per organizzarti meglio.

A presto Walker!

Un abbraccio.

Fra.

 

3 pensieri riguardo “Come organizzare la propria giornata per essere più produttivo, in 5 step

    1. Ciao Franz, gli imprevisti non si possono pianificare, quello che intendevo nell’articolo era di considerare la durata di un’attività più lunga di quanto si crede perchè spesso, tendiamo a sottostimare il tempo che ci vuole per svolgere un’attività. Questo ci può portare a sentirci frustrati o come se non avessimo fatto niente, ecco perchè può essere utile andare a sovrastimare il tempo che pianifichiamo per una singola task, così da includere anche quella percentuale di imprevisti.
      Le riflessioni le puoi tranquillamente pianificare se ti inserisci un tempo dedicato a riflettere. La scrittura può esserti molto utile per riflettere perchè ti aiuta a distaccarti anche da certe situazioni ed emozioni.
      Per quanto riguarda le emozioni e la gestione dei conflitti, non sò cosa intendi ma per quella che è la mia esperienza, la riflessione tramite la scrittura può aiutarti in entrambi i casi.

      Ho anche parlato del diario, in un’articolo perchè è uno strumento che ci può aiutare oltre a riflettere, anche a crescere, se ti interessa lo trovi qui https://thebridgeofpractice.com/2020/08/12/come-crescere-piu-velocemente-tre-elementi-per-la-tua-crescita-personale-senza-citare-la-lettura/

      Spero di averti chiarito le idee.

      Un abbraccio.

      Piace a 1 persona

      1. Grazie per il tempo dedicatomi! Sei molto gentile. Concordo in toto sulla necessità di aggiungere ai tempi quasi sempre mal stimati, percentuali di “riserva”. Quanti sottostimano, pensando di essere efficienti. Poi si accorgono loro malgrado che quel maledetto 15…20% accidenti è svanito nel nulla a fare nulla. Dalla pratica di questi giorni: Due colloqui di bilancio con i miei collaboratori: Riunione di un’ora e mezza, con riserva di mezz’ora. Terminata con: Ripianifichiamo a breve un follow-up per le conclusioni. Sforato di almeno un’ora. Causa? Impreparazione. Ora mi tuffo nel link! Grazie ancora.

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: