Il multitasking aumenta l’efficacia?

Fare più cose contemporaneamente, questa è la traduzione di multitasking.

Ma è veramente una pratica che aumenta l’efficacia?

Io per un sacco di tempo sono stato un “multitasker“, l’idea di portare avanti nello stesso momento più attività, mi elettrizzava, lo vedevo un pò come creare un doppio me.

Notando però i miei risultati e poi informandomi, ho cambiato il mio punto di vista, ecco perchè ho deciso di condividere in questo articolo, ciò che ho trovato su multitasking e sulla sua relazione con l’efficacia.

Ci sei? Dai partiamo!

Evoluzione del multitasking

Il multitasking, è un termine che indica lo svolgimento di più funzioni, nello stesso momento.

Un meccanismo che spesso attiviamo anche in modo inconsapevole e che negli ultimi anni, ha preso sempre più piede, grazie allo sviluppo tecnologico.

Le tecnologie infatti, hanno velocizzato la nostra comunicazione, ed allo stesso tempo la velocità con la quale i problemi possono essere risolti.

Aumentando così oltre alle distrazioni, anche la possibilità di essere dei “Multitasker“.

Ecco perchè diventa importante comprendere alcuni studi che sono stati fatti sul multitasking, per diventare sempre più consapevoli degli effetti nel lungo periodo.

Multitasking si o nò? Ce lo dice la scienza

Effetti sull’attenzione

Secondo alcuni studi, la nostra attenzione è limitata, motivo per cui un carico eccessivo di compiti da fare, può portarci spesso ad essere meno efficaci.

Una tesi sostenuta infatti, è quella che vede la nostra capacità di riuscire a concentrarci su un unico compito, escludendo gli altri stimoli ambientali, come la condizione necessaria per essere efficienti.

Il “Monotasking” in pratica 🙂

Effetti sullo stress

Un altro studio, mette in evidenza la correlazione fra multitasking e stress.

La ricercatrice Sandra Bond Chapman, che è la fondatrice del Center for Brain Health dell’Università di Dallas, ha messo in luce come il fatto di dedicarsi a più compiti nello stesso momento, comporti un aumento del cortisolo, ossia l’ormone dello stress, nel nostro corpo.

Il multitasking viene quindi definito anche in questo studio, come dannoso.

Effetti sul cervello

Un altro studio, uscito nella rivista scientifica PLoS ONE, evidenza come il multitasking, influenzi il nostro cervello modificandone la struttura.

In particolare, nello studio hanno evidenziato come le persone che usavano più tipologie di media nello stesso momento, avessero anche una minor densità di materia grigia, nell’area cerebrale della corteccia cingolata anteriore.

Che sarebbe quell’area, che ci serve per elaborare il pensiero e gestire il controllo emotivo.

Questa scoperta, ha quindi associato il multitasking, oltre che ad una peggior performance, anche ad una maggior probabilità di sviluppare ansia e depressione.

Riflessione e link utili per proseguire

Dopo aver letto questo articolo, non credo che avrai più dubbi sull’essere un “multitasker” o meno, tuttavia poi la scelta è la tua quindi vedi te. 🙂

Io posso dirti che quando ero un “multitasker“, mi sentivo spesso stanco, già a metà giornata. Ho capito poi che questo era dovuto a quante volte spostavo la mia attenzione, da un compito all’altro.

Ed è stato così, che poi ho compreso l’importanza dell’attenzione e mi sono dedicato a potenziarla ed a gestirla meglio, affrontando anche il tema del multitasking.

Se poi vuoi anche tu migliorare la tua capacità di gestire l’attenzione, ho condiviso alcuni suggerimenti per gestire meglio l’attenzione in un articolo che trovi cliccando qui.

Se invece vuoi più informazioni sul Multitasking, un libro che ne parla in modo approfondito, lo trovi su Amazon cliccando qui.

Mentre, se vuoi migliorare la tua efficacia, ne ho parlato in un articolo che trovi cliccando qua.

Altrimenti trovi un libro che per me è un caposaldo dell’efficacia personale, sempre su Amazon cliccando qui.

Concludendo

Concludendo amic* Walker, fammi sapere se eri anche tu un “multitasker”, se hai cambiato idea, o se al contrario, per te il multitasking aumenta l’efficacia. 🙂

Scrivimelo nei commenti o sui social!

A presto!

Fra.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: