Imparare a congratularsi con se stessi

Per qualcuno congratularsi con se stesso può sembrare una cosa ridicola, tuttavia come vedremo più avanti, è anche una cosa utile.

Infatti, sia per la cultura che per la natura del cervello umano, tendiamo spesso a focalizzare la nostra attenzione, sulle cose negative o su quelle che sbagliamo.

Che è una cosa utile perchè ci aiuta a migliorare, dall’altra parte però le critiche eccessive, ed i pensieri negativi, nel lungo periodo possono danneggiare la nostra autostima.

Ecco perchè è importante imparare a congratularsi con se stessi. Ed in questo articolo, andremo a vedere come fare e quali sono i benefici che ne otterremo.

Come congratularsi con se stessi

In realtà non ci vuole un genio per capire come congratularsi con se stessi, tuttavia non so te, ma io ho vissuto una vita senza farlo.

E’ vero sì, spesso le cose scontate sono proprio quelle che non facciamo e sono proprio tutte quelle piccole vittorie, quelle cose positive che ignoriamo ma che ci possono aiutare a fare un salto di qualità.

Per congratularsi con te stesso infatti, ti basterà stare attento ai compiti che porterai a termine e farti i complimenti.

Che sia il terminare uno o più compiti, terminare una task quasi insignificante, che sia bere quei 2 litri di acqua al giorno che ti sei prefissato, che sia leggere per quei 20 minuti la sera prima di andare a letto non importa…

L’importante è che al termine di ogni azione o obiettivo, ti congratulerai con te stesso.

Non importa se all’inizio ci sentiremo “stupidi” nel farlo, ne va della nostra autostima, ne va della fiducia in noi stessi e ne va della nostra capacità di raggiungere gli obiettivi che ci poniamo, come vedremo a breve.

Da oggi quindi, quando termini un azione che ti avvicina ai tuoi obiettivi, usa frasi come, “Bravo …( il tuo nome)”, “Sei forte, grande!” “Continua così e riuscirai a ….( il tuo obiettivo)”, datti anche una pacca sulla spalla, uno schiaffetto, fai qualcosa :D.

Sono azioni che vengono fatte fare anche dai coach sportivi, ai propri atleti, per mantenerli motivati e per fare in modo che raggiungano i risultati che hanno deciso di raggiungere.

Io posso dirti che ho da tempo iniziato a congratularmi con me stesso, e la cosa funziona. Ma perchè funziona?

Lo vediamo nei prossimi paragrafi.

Linguaggio positivo vs linguaggio negativo

Il linguaggio che utilizziamo parte dal nostro pensiero e quello che ci diciamo e ci ripetiamo, è ciò che poi andremo a credere ed a fare.

Magari non sarà una cosa immediata, ma parlandoti in modo positivo, inizierai ad allenarti nel pensare in modo positivo.

E ben presto, a differenza di quelle persone che vedono nero ovunque, che parlano a se stesse in modo negativo e che compiono azioni con risultati negativi, inizierai ad agire in modo sempre più positivo, troverai soluzione nelle difficoltà, ed agirai in modo più efficace, sereno e fiducioso.

Ho parlato infatti, in un articolo che trovi cliccando qui, dei fattori che vanno ad influenzare le nostre convinzioni, ed uno di questi fattori, sono proprio le storie che ci raccontiamo.

Se ci raccontiamo storie negative, tipo che “i problemi capitano a noi perchè siamo sfigati”, sarà quella la nostra realtà.

Ma se invece inizieremo a raccontarci storie dove siamo bravi, dove siamo capaci, presto cambieranno anche i nostri risultati, perchè si potenzieranno le nostre convinzioni e con loro le nostre azioni.

Ovviamente non è una mia teoria, ma ci sono studi ed esperimenti fatti, qua sotto te ne riporto un’esempio.

La storia del chirurgo

Per chiudere, ti voglio lasciare con la storia del chirurgo Maxwell Altz che operava pazienti con cicatrici che derivavano da incidenti, e che non erano proprio “belle” da vedere.

Beh dopo aver operato alcuni pazienti, si rese conto che a distanza di giorni, alcuni di loro tornavano perchè vedevano sempre il proprio naso storto, la cicatrice troppo evidente o altro.

Da lì il chirurgo ipotizzò che ogni persona, avesse una sua autoimmagine che contasse ancora di più di quella esterna e che fosse modificabile, un po come funziona con le abitudini.

Morale della favola, in seguito altri esperti approfondirono l’argomento e notarono che il successo, non è direttamente proporzionale all’intelligenza che ha una persona o alle sue capacità, ma all’immagine che ha di se quella persona.

Ecco perchè è importante creare un’immagine di noi stessi positiva e potenziante congratulandoci con noi stessi!

Se poi vuoi approfondire l’argomento, trovi il libro del chirurgo con gli studi che ha fatto sulle convinzioni e sull’immagine che abbiamo di noi stessi cliccando qua.

Riflessione e link utili per proseguire

Quindi amic* Walker, possiamo comprendere l’importanza che ha nella nostra vita l’immagine che abbiamo di noi stessi, l’importanza che riveste la nostra autostima e la fiducia che riponiamo in noi.

Ecco perchè, ti consiglio di mettere in pratica questo articolo, che seppur banale, ti può portare enormi vantaggi.

Se poi vuoi migliorare la tua autostima, ho condiviso alcuni suggerimenti sull’autostima, in un articolo che trovi cliccando qui.

Ed ho parlato anche di alcuni modi per migliorare la fiducia in se stessi, in un altro articolo che trovi cliccando qua.

Concludendo

Concludendo Walker, se ti va fammi sapere se già ti congratulavi con te stesso, se hai iniziato dopo aver letto l’articolo, o se hai altre difficoltà.

Scrivimelo sui social o nei commenti!

A presto!

Un abbraccio.

Francesco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: